Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 21 settembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
LAVORO

previdenza sociale | 27 Febbraio 2015

Esposizione qualificata all’amianto: come calcolarla

di Martina Tonetti - Avvocato

Ai fini del riconoscimento della maggiorazione del periodo contributivo, garantita ai lavoratori esposti all’amianto, occorre verificare se sia stata superata la soglia di esposizione all’amianto pari a 0,1 fibre per centimetro cubo, come valore medio giornaliero, calcolato su otto ore la giorno, avendo riguardo ad ogni anno utile compreso nel periodo contributivo ultradecennale.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile - L, sentenza n. 3957/15; depositata il 26 febbraio)

  Così ha statuito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 3957/2015, depositata il 26 febbraio 2015. Esposizione qualificata all’amianto e anzianità contributiva. Un lavoratore aveva ottenuto dall’INAIL il riconoscimento...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.