POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - DOTT. A. GIUFFRÈ EDITORE S.p.A.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 19 giugno 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
LAVORO

Previdenza | 25 Luglio 2014

“Aiuto mio figlio in negozio”: nessun contributo è dovuto

di Martina Tonetti - Avvocato

  Non sussiste alcun obbligo contributivo quando la prestazione del familiare all’interno dell’impresa di famiglia è svolta a titolo gratuito, per mero gesto di cortesia o solidarietà e senza alcun coinvolgimento effettivo nella gestione dell’attività imprenditoriale.  

(Tribunale di Milano, sez. Lavoro, sentenza del 24 giugno 2014)

  Con spirito pratico il Tribunale di Milano, nella sentenza del 24 giugno 2014, revoca l’avviso di addebito dell’INPS per omessi contributi previdenziali che il figlio avrebbe dovuto versare in favore del padre, che lo aiutava...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.