POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 08 marzo 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

Previdenza | 15 Gennaio 2014

Stabilizzazione associati in partecipazione: proroga dei termini

Con la circolare n. 3 del 14 gennaio 2014, l’INPS comunica la proroga al 31 marzo 2014 dei termini per l’adesione alla procedura di stabilizzazione degli associati in partecipazione ed al 31 luglio 2014 quello per l’invio della documentazione alla sede INPS competente. Confermate, invece, le modalità di versamento del contributo straordinario.

In particolare, l’INPS torna a pronunciarsi in materia di stabilizzazione dei lavoratori impiegati con contratti di associazione in partecipazione con apporto di lavoro, a seguito delle novità previste con la Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di Stabilità per il 2014).
Termine differito. L’art. 1, comma 133, della Legge di Stabilità 2014, infatti, è intervenuto a modifica del D.L. n. 76/2013, disponendo il differimento del termine entro il quale le aziende possono stipulare con le associazioni dei lavoratori, comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, specifici contratti collettivi.
Pertanto, la scadenza del 30 settembre 2013 per l’adesione alla procedura di stabilizzazione è stata differita al prossimo 31 marzo 2014.
Inoltre, è prorogata dal 31 gennaio al 31 luglio 2014 il termine entro cui i datori di lavoro devono depositare nelle competenti sedi dell’INPS la documentazione necessaria.
Nessuna modifica sostanziale per il versamento. L’INPS precisa che lo slittamento dei termini non comporta sostanziali modifiche per quanto riguarda le modalità di versamento del contributo straordinario alla Gestione separata INPS da parte del datore di lavoro.
Il versamento deve essere eseguito con causale C10 e deve riportare nel campo “matricola INPS/ filiale/azienda” il codice 88888 seguito dal nome del Comune ove risiede la sede legale dell’associante fino ad un massimo di 12 caratteri complessivi, però il mese da indicare nel campo “periodo di riferimento: da mm/aaaa”, sarà:
- 12|2013 per le stabilizzazioni effettuate entro l’anno 2013;
- 01|2014 per le stabilizzazioni che avvengono nel 2014.
Con il precedente messaggio diffuso in data 19 dicembre 2013, n. 20906, erano già state fornite le regole operative per l’invio telematico della domanda di stabilizzazione e della relativa documentazione richiesta.

(fonte: www.fiscopiu.it)



Qui la circolare INPS n. 3 del 14 gennaio 2014