POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 01 marzo 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LAVORO

GIURISDIZIONI DI MERITO | 01 Dicembre 2005

Il secondo matrimonio, se non è trascritto, non esclude l'assegno di reversibilità del primo

Respinta la tesi dell'Inps che riteneva la celebrazione del matrimonio canonico come termine temporale per la perdita del diritto alla pensione, indipendentemente dalla "tardiva" data di trascrizione nei registri dello stato civile

(Corte di Appello di Genova, Sezione lavoro, sentenza del 25 novembre 2005)

Senza trascrizione il secondo matrimonio non "cancella" l'assegno di reversibilità del primo. In altre parole, chi convola a seconde nozze potrà continuare a godere della pensione di reversibilità erogata dall'Inps in seguito alla morte del primo coniuge,...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.