POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 02 marzo 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
OBBLIGAZIONI e CONTRATTI

diritto bancario | 02 Febbraio 2021

Derivati e gestione dei pubblici amministratori: l’intervento delle Sezioni Unite

di Riccardo Bencini - Avvocato, Professore a contratto di Diritto Commerciale nell’Università di Firenze

Con la decisione n. 2157 depositata il 1° febbraio 2021 la Corte Suprema della Cassazione a Sezioni Unite Civili è intervenuta su due questioni di assoluto rilievo: (i) la natura del ruolo assunto dall’intermediario nel rapporto con la Pubblica Amministrazione che opera in strumenti finanziari; (ii) il sindacato giudiziale sulle modalità di attuazione delle scelte gestorie compiute dai pubblici amministratori.

(Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, sentenza n. 2157/21; depositata il 1° febbraio)

Questi i principi di diritto enunciati dalle Sezioni Unite destinati a incidere nel contenzioso avente ad oggetto contratti derivati stipulati con gli enti pubblici.   (i) «l'azione per danno erariale proposta nei confronti di...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.