POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 20 settembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
OBBLIGAZIONI e CONTRATTI

contratti bancari | 22 Maggio 2019

L’usurarietà del contratto di mutuo tra evoluzioni dottrinali e approdi giurisprudenziali

di Michele Vietti - Professore e Avvocato

Con la sentenza n. 4668 del 10 ottobre 2018, il Tribunale di Torino ha affrontato i temi più ricorrenti nella prassi del contenzioso bancario relativo ai contratti di mutuo.

(Tribunale di Torino, sez. I Civile, sentenza n. 4666/18; depositata il 10 ottobre)

Con la pronuncia in commento, il Tribunale, nel respingere integralmente le domande attoree, ha colto l’occasione per prendere posizione su questioni aperte e per ribadire principi giurisprudenziali consolidati.



Qui la nota a sentenza a firma del Prof. Avv. Michele Vietti