Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 22 gennaio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
OBBLIGAZIONI e CONTRATTI

contratti di massa | 22 Dicembre 2017

Parcheggio nelle strisce blu, il Giudice di Pace non può decidere secondo equità

di Emanuele Bruno - Avvocato

Il contratto di parcheggio (strisce blu) ceduto in gestione dal Comune in favore di un soggetto privato è riconducibile alla fattispecie di cui all’art. 1342 c.c. con conseguente esclusione della applicabilità dell’art. 113 c.p.c., ovvero, della possibilità del Giudice di Pace di decidere la questione giuridica, discendente dallo stesso contratto, secondo equità.

(Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza n. 30678/17; depositata il 21 dicembre)

Così la Cassazione con ordinanza n. 30678/17, depositata il 21 dicembre. Il caso. Un cittadino veniva condannato a pagare somme a titolo di penale per non aver pagato il tagliando previsto per la sosta di auto in parcheggio a pagamento (c.d....

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.