POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 31 ottobre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
OBBLIGAZIONI e CONTRATTI

successioni | 12 Aprile 2013

La durata del contratto di mantenimento non è determinata: sussiste l’aleatorietà!

di Marianna Vazzana - Avvocato

  Il giudizio e l’indagine in ordine alla sussistenza dell’alea, rapportata alla durata della vita ed alle esigenze assistenziali, costituiscono apprezzamenti di fatto che, in quanto immuni da vizzi logici, sono sottratti al sindacato di legittimità.

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 8905/13; depositata l'11 aprile)

Il caso. Due fratelli con atto di citazione convenivano in giudizio due coniugi per sentire dichiarare al tribunale adito l’annullamento del testamento olografo redatto dalla zia degli attori, con il quale quest’ultima aveva istituito erede...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.