Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
venerdì 19 dicembre 2014
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
OBBLIGAZIONI e CONTRATTI

contratto | 30 Marzo 2012

Il diritto di prelazione? Anche al conduttore in caso di vendita volontaria con incanto

di Gianluca Tarantino - Avvocato e dottore di ricerca in diritto dell'economia

Il diritto di prelazione del conduttore di immobile destinato ad uso diverso da quello abitativo non è escluso dal fatto che il bene locato, appartenente a più persone, venga venduto all’asta nell’ambito di un giudizio di scioglimento della comunione tra i proprietari locatori.

(Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza n. 5069/12; depositata il 29 marzo)

Con una pronuncia articolata ed innovativa, sent. n. 5069/2012, depositata il 29 marzo 2012, gli Ermellini hanno stabilito che non è escluso il diritto di prelazione dal fatto che il bene locato, appartenente a più persone, venga venduto...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.