POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 22 agosto 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LOCAZIONI e CONDOMINIO

regolamento condominiale | 15 Aprile 2019

Il regolamento di condominio può traslare il debito all'acquirente?

di Donato Palombella - Giurista d'impresa

Il regolamento di condominio può imporre all'acquirente di versare gli oneri condominiali spettanti al precedente condòmino e rimasti impagati? Rispondere al quesito potrebbe non essere semplice come potrebbe apparire a prima vista. Si tratta di stabilire se gli oneri condominiali siano qualificabili o meno come una obbligazione propter rem. E non finisce qui! Si applica l'art. 1104, comma 3, c.c. o l'art. 63 delle Disposizioni di attuazione? Il giudizio di merito è altalenante ma la Cassazione pone paletti ben precisi.  

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 10346/19; depositata il 12 aprile)

Il caso in esame. L'acquirente di un appartamento impugna le delibere assembleari con cui il condomìnio aveva provveduto ad addebitargli le morosità del precedente proprietario. Tali delibere trovavano il proprio fondamento in un...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.