POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 12 novembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
LOCAZIONI e CONDOMINIO

posti auto | 22 Febbraio 2018

L'amministratore può far valere il “diritto al posto auto”?

di Donato Palombella - Giurista d'impresa

Siamo abituati alle azioni dei proprietari delle singole unità immobiliari contro il costruttore-venditore dirette a far valere il diritto d'uso sulle aree vincolate a parcheggio. Ci si chiede se tale diritto può essere tutelato dall'amministratore di condominio; in altre parole, l'amministratore è legittimato ad agire per far valere il diritto d'uso da parte dei singoli condomini sulle aree vincolate a parcheggio?  

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, ordinanza n. 4255/18; depositata il 21 febbraio)

L'amministratore agisce contro il singolo condominio. Il condomìnio, in persona del suo amministratore pro tempore, cita in giudizio il condòmino che detiene (non è dato sapere a quale titolo) un'area esterna nonché...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.