Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 18 novembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
LOCAZIONI e CONDOMINIO

distanze | 13 Ottobre 2017

La costruzione in aderenza è consentita anche in caso di addizione di opera preesistente

di Miriam Marotta

In materia di distanze tra edifici non vi sono ragioni per negare la possibilità di costruire un manufatto in aderenza ad un fabbricato realizzato dal vicino sul confine per il sol fatto che tale manufatto costituisca addizione di uno stabile preesistente, purché la situazione lo consenta e la soluzione originaria – ossia la costruzione a distanza legale, in aderenza o in appoggio – sia legittima.

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, ordinanza n. 23986/17; depositata il 12 ottobre)

È quanto stabilito dalla II sezione Civile della Corte di Cassazione con ordinanza n. 23986/17 depositata il 12 ottobre. Il caso. Con atto di citazione la società T.C.M. s.r.l. conveniva in giudizio, innanzi al Tribunale di Firenze,...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.