Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 18 novembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
LOCAZIONI e CONDOMINIO

distanze  | 13 Ottobre 2017

Costruzioni e distanze legali, inderogabili dalle norme secondarie

di Eleonora Mattioli

Il concetto civilistico di costruzione, stabilito e disciplinato a livello statale, deve essere unico e non può subire deroghe da parte di norme secondarie, sia pure al limitato fine del computo delle distanze legali. A tal proposito, il rinvio ai regolamenti locali, è infatti circoscritto alla sola facoltà di stabilire una distanza maggiore tra edifici o dal confine.

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 23973/17; depositata il 12 ottobre)

La vicenda. E’ quanto precisato dalla Corte di Cassazione, sez. II Civile, con sentenza n. 23973/17, depositata il 12 ottobre, respingendo sul punto le ragioni di alcuni ricorrenti che, in seguito ad ampliamento del loro fabbricato, erano stati...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.