Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 27 maggio 2016
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
LOCAZIONI e CONDOMINIO

distanze | 14 Dicembre 2015

Gli strumenti urbanistici consentono costruzioni in aderenza o in appoggio: criterio della prevenzione

di Francesca Valerio - Magistrato ordinario in tirocinio

  Quando gli strumenti urbanistici stabiliscono determinate distanze dal confine ma prevedono anche la possibilità di costruire “in aderenza” od “in appoggio”, si versa in ipotesi del tutto analoga a quella disciplinata dagli artt. 873 e ss. c.c., con la conseguenza che si applica il criterio della prevenzione, in forza del quale è consentito al preveniente costruire sul confine, ponendo così il vicino – che intenda a sua volta edificare – nell’alternativa di chiedere la comunione del muro e di costruire in aderenza, ovvero di arretrare la sua costruzione sino a rispettare la maggiore intera distanza imposta dallo strumento urbanistico.

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 25032/15; depositata l’11 dicembre)

  Lo ha stabilito la Corte di Cassazione nella pronuncia n. 25032, depositata l’11 dicembre 2015. Il caso. Una donna conveniva in giudizio il fratello al fine di ottenere la sospensione dei lavori dallo stesso intrapresi per la costruzione...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.