POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 19 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 27.02.2020

    Primo piano

    Civile

    atti processuali

    La sentenza deliberata dal giudice collocato a riposo si considera pronunciata a non iudice

    di La Redazione

    Nelle ipotesi in cui la decisione è deliberata quando il decidente, per essere collocato a riposo, esce dall’ordine giudiziario, essa risulta pronunciata a non iudice ed è, perciò, nulla ai sensi dell’art. 161,...

    (Corte di Cassazione, sez. I Civile, ordinanza n. 5137/20; depositata il 26 febbraio)

    Penale

    misure cautelari

    Legittimità delle operazioni di intercettazione, oneri e onori…

    di La Redazione

    Laddove i risultati delle intercettazioni siano stati acquisiti in un altro procedimento, deve essere la parte che propone l’eccezione a produrre il documento di riferimento dal quale risulti la mancanza di un effettivo vaglio di...

    (Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 7614/20; depositata il 26 febbraio)

    Penale

    patteggiamento

    Il consenso dell’imputato per la subordinazione della sospensione condizionale della pena

    di La Redazione

    In tema di patteggiamento, il giudice, ratificando l’accordo intervenuto tra l’imputato e il PM, non può alterare i contenuti della richiesta e subordinare il beneficio della sospensione condizionale dell’esecuzione della...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 7604/20; depositata il 26 febbraio)

    Lavoro

    licenziamento

    Invocare l’art. 18 è sufficiente per l’applicazione del rito Fornero

    di La Redazione

    Al fine dell’applicazione del c.d. rito Fornero è determinante l’istanza di applicazione delle tutele previste dall’art. 18 stat. lav. a prescindere dalla fondatezza delle allegazioni che possono riguardare la effettiva...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 5240/20; depositata il 26 febbraio)

    RCA

    responsabilità medica

    Responsabile il dentista che sottopone il paziente a cure non solo inutili, ma che abbiano aggravato le condizioni di salute

    di Renato Savoia - Avvocato

    Ribadito ancora una volta l’orientamento sul riparto dell’onere probatorio in tema di responsabilità contrattuale (o da contatto sociale) del sanitario.

    (Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza n. 5128/20; depositata il 26 febbraio)

    Penale

    misure di prevenzione

    Persistono sintomi di pericolosità sociale? No alla revoca

    di Davide Galasso - Avvocato

    In tema di misure di prevenzione, ai fini del giudizio sull'attualità della pericolosità sociale, è necessario accertare se al soggetto sottoposto siano attribuibili fatti, di qualunque tipo, sintomatici della persistenza...

    (Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 7613/20; depositata il 26 febbraio)

    Penale

    abnormità dell’atto

    Quando il rigetto della richiesta di emissione del decreto penale di condanna è abnorme?

    di La Redazione

    Non è abnorme il rigetto della richiesta di emissione del decreto penale di condanna che disponga la restituzione degli atti al PM, salvo che il provvedimento sia fondato esclusivamente su ragioni di opportunità.  

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 7582/20; depositata il 26 febbraio)

    Fisco

    studi di settore

    Studi di settore, accertamento nullo in presenza di crisi

    di La Redazione

    In ipotesi di scostamento dagli studi di settore, deve essere esaminato il contesto della situazione economica della società contribuente in relazione alle condizioni di mercato (Cass. 24 febbraio 2020 n. 4774).  

    (Corte di Cassazione, sez. VI Civile - T, ordinanza n. 4774/20; depositata il 24 febbraio)

    Seguici su Twitter