POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 25 febbraio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 18.04.2018

    Primo piano

    Penale

    delitti contro il patrimonio

    L'utilizzo di minacce per recuperare somme di denaro può configurare il reato di estorsione

    Le minacce e le attività intimidatorie poste in essere nei confronti della vittima e finalizzate al recupero di somme di denaro, configurano il reato di estorsione ex art. 629 c.p. – e non già quello di esercizio...

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 17156/18; depositata il 17 aprile)

    Penale

    ricusazione

    Concorso nel delitto di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti e ricusazione del giudice

    In tema di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, non può partecipare al giudizio nei confronti di un imputato il giudice che, in un precedente giudizio, abbia ravvisato l’aggravante del numero degli...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 17142/18; depositata il 17 aprile)

    Penale

    disturbo della quiete pubblica

    I condomini si lamentano per i rumori della palestra: condannata la responsabile

    Definitiva l’ammenda per la donna che gestisce la struttura. A lei sono addebitabili le colpe per il fastidio provocato dalla musica e dall’impianto di aerazione. Decisivi gli accertamenti tecnici e le parole dell’amministratore...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 17124/18; depositata il 17 aprile)

    Lavoro

    risarcimento danni

    Negato l’assegno una tantum per la vedova se il diritto all'indennizzo del marito per danni da emotrasfusione è prescritto

    Il diritto all’assegno una tantum in capo al coniuge di un soggetto deceduto in seguito a emotrasfusioni «ha come fatto costitutivo del diritto azionato iure proprio la presenza dell’evento morte, ma presuppone necessariamente...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 9415/18; depositata il 17 aprile)

    Lavoro

    rapporti di lavoro

    Attività lavorativa iniziata prima della stipula del contratto e diritto alle retribuzioni

    La Suprema Corte è chiamata ad esprimersi in merito all’applicabilità dell’indennità risarcitoria prevista nei casi di conversione del contratto a tempo determinato, anche qualora il termine indicato nel contratto...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 9402/18; depositata il 17 aprile)

    Penale

    delitti contro il patrimonio

    Nessuna carica intimidatoria? Non è estorsione, indipendentemente dalla “reputazione” dell’indagato

    Il Gip disponeva la custodia in carcere nei confronti dell’indagato per il reato di tentata estorsione, ma il Tribunale del riesame annullava l’ordinanza della misura cautelare, ritenendo insussistente la condotta estorsiva. Contro la...

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 17153/18; depositata il 17 aprile)

    Penale

    disturbo della quiete pubblica

    Bar con musica ad alto volume per tutta la notte: legittima l’ammenda, ma il risarcimento di 15mila euro?

    La Corte di legittimità, confermando l’ammenda di 206 euro, riconosce la sussistenza del reato di disturbo delle persone, ma annulla la condanna del titolare di un bar al risarcimento dei danni complessivamente liquidati in 15mila...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 17131/18; depositata il 17 aprile)

    Lavoro

    licenziamento

    Il lavoratore è tenuto a contestare nello specifico le ragioni dell’omessa affissione del codice disciplinare

    Le censure relative all’omessa affissione del codice disciplinare non devono essere generiche, soprattutto qualora nei precedenti gradi di giudizio sia stata affermata la non necessaria affissione in presenza di contestazioni mosse al...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 9420/18; depositata il 17 aprile)

    Lavoro

    notificazioni

    La costituzione della controparte sana la nullità della notifica che ha violato il termine a comparire

    Ripercorrendo la disciplina relativa ai vizi della notificazione e alle conseguenze in termini processuali, gli Ermellini affermano che laddove l’atto di appello sia stato notificato all’appellato in violazione del termine a...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 9404/18; depositata il 17 aprile)

    Fisco

    accertamento fiscale

    Dichiarazione dei redditi: accertamento valido anche se notificato solo al marito

    di Davide Di Giacomo

    In caso di dichiarazione dei redditi congiunta la notifica dell’avviso di accertamento eseguita al solo marito è valida.

    (Corte di Cassazione, sez. V Civile, ordinanza n. 8921/18; depositata il 17 aprile)

    Rassegne

    25/02/2021

    RASSEGNA DELLA SEZIONE LAVORO DELLA CASSAZIONE

    Francesca Evangelista

    24/02/2021

    RASSEGNA DELLE SEZIONI UNITE CIVILI DELLA CASSAZIONE

    Francesco Antonio Genovese

    Seguici su Twitter