POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 23 settembre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS

Sezione archivio del 11.01.2018

    Primo piano

    Penale

    reati fallimentari

    L’omesso versamento dei contributi in via sistematica giustifica la condanna per procurato fallimento

    «Il fallimento determinato da operazioni dolose configura un’eccezionale ipotersi di fattispecie a sfondo preterintenzionale». Con queste parole, la Suprema Corte ha descritto l’ambito di applicazione dell’art. 223...

    (Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 633/18; depositata il 10 gennaio)

    Penale

    delitti contro il patrimonio

    Il convivente scacciato di casa: cambiare la serratura della porta d'ingresso è reato?

    di Paolo Grillo - Avvocato penalista

    La commissione del reato di turbativa violenta del possesso di cose immobili non presuppone necessariamente che la disponibilità del bene immobile sia di esclusiva pertinenza della persona offesa, potendosi ravvisare il reato anche nei...

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 610/18; depositata il 10 gennaio)

    Penale

    misure di prevenzione

    Chiuso il campo nomadi: l’imputata non può essere accusata di violare l’obbligo di soggiorno

    I Giudici di merito condannavano l’imputata per violazione degli obbligo di soggiorno in un determinato Comune. La condannata e il PM entrambi contro la decisione di merito. Secondo i ricorrenti le prove dimostrano lo stato di...

    (Corte di Cassazione, sez. I Penale, sentenza n. 585/18; depositata il 10 gennaio)

    Lavoro

    previdenza forense

    Cassa Forense e l’avvocato che prova a pagare meno contributi

    Il professionista si oppone alla cartella esattoriale per l’omesso versamento di contributi a Cassa Forense. Per i Giudici è chiaro il tentativo di occultare l’effettivo ammontare dei redditi per versare dei contributi minori...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 335/18; depositata il 10 gennaio)

    Penale

    impugnazioni

    La parte civile voleva fare tutto da sola: ricorso inammissibile

    A seguito dell’assoluzione dell’imputato perché il fatto non sussiste, la parte civile decidere di ricorrere in appello contro la decisione di prime cure. La Corte territoriale, però, dichiara inammissibile il ricorso in...

    (Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 631/18; depositata il 10 gennaio)

    Penale

    prescrizione

    Ammissibile il ricorso in Cassazione se il reato si è prescritto prima della sentenza impugnata

    Nel ricorso per cassazione è possibile dedurre l’intervenuta estinzione del reato per prescrizione maturata prima della sentenza impugnata ed erroneamente non rilevata dal giudice di merito.

    (Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 594/18; depositata il 10 gennaio)

    Lavoro

    procura alle liti

    Nulla la procura alle liti conferita all’estero priva della legalizzazione della firma

    In materia di procura alle liti non opera il principio generale per cui gli atti posti in essere da un soggetto privo, anche parzialmente, del potere di rappresentanza possono essere ratificati con efficacia retroattiva.

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 336/18; depositata il 10 gennaio)

    Lavoro

    impugnazioni

    L’atto notificato al procuratore dell’INPS fa decorrere il termine breve per impugnare

    Inammissibile il ricorso in appello del lavoratore perché oltre il termine breve dalla notificazione della sentenza di prima cure. Rilevante per la decisione della Cassazione la circostanza che l’atto sia stato notificato non...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, ordinanza n. 334/18; depositata il 10 gennaio)

    Rassegne

    21/09/2018

    RASSEGNA DELLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA

    Giulia Milizia

    21/09/2018

    RASSEGNA DELLE SEZIONI PENALI DELLA CASSAZIONE

    Giuseppe Luigi Fanuli - Presidente del Tribunale di Pesaro

    Seguici su Twitter