POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 19 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 21.11.2017

    Primo piano

    Penale

    diffamazione

    Quotidiani online: la responsabilità del direttore per gli articoli anonimi

    di Paolo Grillo - Avvocato penalista

    Sussiste la responsabilità per diffamazione del direttore di un periodico nel caso in cui l'articolo lesivo dell'onore e della reputazione sia sottoscritto da un autore che si è celato dietro uno pseudonimo. Ciò a...

    (Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 52743/17; depositata il 20 novembre)

    Penale

    maltrattamenti in famiglia

    Condannato per violenze contro l’ex compagna si difende: “non eravamo sposati”

    Il delitto di maltrattamenti in famiglia può essere ascritto all’agente che commette violenze nei confronti del convivente more uxorio anche dopo la cessazione della convivenza stessa, qualora permane una relazione con la vittima in...

    (Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 52723/17; depositata il 20 novembre)

    Penale

    misure cautelari

    Il principio della Cassazione sulla riparazione per ingiusta detenzione

    Affinché ricorrano i presupposti in tema di riparazione per l’ingiusta detenzione, il Giudice non si deve limitare a valutare i comportamenti dell’interessato in base al quadro indiziario su cui si fonda il rilievo cautelare,...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 52645/17; depositata il 20 novembre)

    Lavoro

    impugnazioni

    Il Giudice del gravame deve sempre esprimere un giudizio sulla indispensabilità della prova nuova introdotta in appello

    di Roberto Dulio - Avvocato giuslavorista, Senior partner dello Studio legale Associato B.B.D.

    Nel giudizio di appello, costituisce prova nuova indispensabile, ai sensi dell’art. 345, comma 3, c.p.c., nel testo previgente rispetto alla novella di cui al d.l. n. 83/2012, conv., con modif., dalla l. n. 134/2012, quella di per sé...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 27458/17; depositata il 20 novembre)

    Penale

    peculato

    La ricevitoria che riscuote e non versa allo Stato…

    Il mancato versamento all’erario delle somme riscosse dalle ricevitorie per il pagamento delle tasse automobilistiche costituisce peculato.

    (Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 52729/17; depositata il 20 novembre)

    Penale

    diritto di difesa

    Escluse le cause di non punibilità: il difensore “si appiglia” all’illegittimità del fascicolo digitale

    Il ricorrente lamenta in Cassazione l’utilizzo illegittimo da parte del Giudice di merito del fascicolo digitale, per l’esclusione della causa di non punibilità. Secondo la Suprema Corte, però, l’unica condizione...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 52650/17; depositata il 20 novembre)

    Penale

    reati tributari

    Il termine di 3 mesi per il pagamento del debito tributario residuo è obbligatorio o facoltativo?

    di Leda Rita Corrado - Avvocato e Giornalista pubblicista, Dottore di ricerca in Scienze Giuridiche presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

    Causa di non punibilità e rateizzazione in corso: il termine di 3 mesi per il pagamento integrale del debito tributario deve essere concesso anche qualora sia già stato aperto il dibattimento.

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 52640/17; depositata il 20 novembre)

    Civile

    contenzioso tributario

    Spese di lite sempre motivate

    di Davide Di Giacomo

    In tema di liquidazione delle spese processuali, il giudice non può limitarsi a rideterminare le spese esposte dall’avvocato ma deve fornirne una adeguata motivazione.

    (Corte di Cassazione, sez. VI - 5, ordinanza n. 27274/17; depositata il 16 novembre)

    Seguici su Twitter