POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 19 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 17.11.2017

Famiglia

successioni

In presenza di testamento, l’assegnazione di beni determinati è successione universale solo se…

di Luca Tantalo - Avvocato

Ai sensi dell’art. 588 c.c., il legatario al quale siano stati lasciati solo alcuni beni determinati e non l’universalità degli stessi, oppure una quota del patrimonio relitto, non assume la qualità di erede.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 2, ordinanza n. 27160/17; depositata il 16 novembre)

Penale

notificazioni

Valida la notifica al collega di studio

Ai sensi degli artt. 157 e 161, comma 4, c.p.p., la notificazione dell’estratto contumaciale non deve obbligatoriamente avvenire nelle mani del difensore.

(Corte di Cassazione, sez. I Penale, sentenza n. 52465/17; depositata il 16 novembre)

Penale

delitti contro il patrimonio

Costringe i genitori a scappare e si appropria del denaro nascosto in casa: condannato per rapina

Protagonisti una mamma e un papà destinatari delle richieste di soldi da parte del figlio tossicodipendente. Per i Giudici, però, la condotta tenuta dal giovane è catalogabile come rapina, soprattutto tenendo presente le...

(Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 52445/17; depositata il 16 novembre)

Lavoro

previdenza

Avvocato, insegnante e mamma: una sola indennità di maternità

di Martina Tonetti - Avvocato

Ai sensi dell’art. 70 d.lgs. n. 151/2001, l’avvocato che, in ragione di un secondo impiego, goda di una prestazione di maternità erogata da un ente previdenziale diverso dalla Cassa Forense, non ha diritto a beneficiare (anche)...

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 27224/17; depositata il 16 novembre)

Fisco

accertamento

Il “rosso” fa desumere ricavi in “nero”

L’Agenzia delle Entrate può contestare il saldo negativo di cassa anche senza altre prove. 

(Corte di Cassazione, sez. Tributaria, ordinanza n. 27041/17; depositata il 15 novembre)

Civile

patente di guida

Anagrafe degli abilitati alla guida: comunicazioni (solo!) informative

Le comunicazioni dell’Anagrafe Nazionale degli abilitati sulla variazione dei punti della patente non sono il presupposto per il procedimento di revisione del titolo rilasciato per la guida.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile, ordinanza n. 27158/17; depositata il 16 novembre)

Penale

immigrazione clandestina

Condannato per le nozze ‘virtuali’ con una straniera

L’uomo ha accettato l’idea del matrimonio fittizio con una donna albanese, favorendone così l’illegale presenza in Italia, e ne ha ricavato una casa e un’automobile.

(Corte di Cassazione, sez. I Penale, sentenza n. 52460/17; depositata il 16 novembre)

Penale

reati fallimentari

Fallimento della società cagionato con dolo o per effetto di operazioni dolose: l’elemento soggettivo è il discrimine

di Alfredo Foti - Avvocato penalista

L’art. 223, comma 2, n. 2, l. fall. comprende due ipotesi autonome che, dal punto di vista oggettivo, non presentano sostanziali differenze, mentre da quello soggettivo vanno tenute distinte perché, nella causazione dolosa del...

(Corte di Cassazione, sez. Feriale Penale, sentenza n. 52433/17; depositata il 16 novembre)

Lavoro

lavoro subordinato

L’offerta di nuove collocazioni non elimina il demansionamento

di Ilaria Leverone

Il danno da demansionamento non è in re ipsa ma deve essere provato dal lavoratore mediante dati oggettivi. 

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 27209/17; depositata il 16 novembre)

Amministrativo

codice della strada

Patente di guida: sui requisiti morali è competente solo la Prefettura

di Stefano Manzelli

In caso di diniego al conseguimento del titolo di guida per carenza dei requisiti morali spetterà alla prefettura integrare adeguatamente il contraddittorio in sede di ricorso. Anche se il provvedimento sfavorevole viene formalmente...

Seguici su Twitter