POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - DOTT. A. GIUFFRÈ EDITORE S.p.A.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 19 giugno 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS

Sezione archivio del 12.09.2017

    Primo piano

    Civile

    immigrazione

    Protezione sussidiaria? Dipende anche dal tipo di pericolo

    La Cassazione rigetta la richiesta di protezione internazionale sussidiaria per lo straniero versante in pericolo di morte per questioni private, e non legate a problematiche inerenti il contesto socio economico del proprio paese. 

    (Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 1, ordinanza n. 21035/17; depositata l’11 settembre)

    Penale

    condizioni carcerarie

    Lo spazio minimo individuale può essere anche inferiore a tre metri quadrati, purché vi siano adeguati parametri compensativi

    di Alfredo De Francesco - Avvocato

    E’ ormai principio “pacifico”, quanto meno in teoria, che il detenuto debba godere di uno spazio “minimo” vitale. Se non che, appena, si cerca di definire i criteri di determinazione di tale “spazio” i...

    (Corte di Cassazione, sez. I Penale, sentenza n. 41211/17; depositata l’11 settembre)

    Lavoro

    pubblico impiego

    Pubblico impiego privatizzato e reclutamento del personale

    In materia di pubblico impiego privatizzato, il danno risarcibile ex art. 36 d.lgs. n. 165/2001 non deriva dalla mancata conversione del rapporto, bensì dalla prestazione in violazione delle norme imperative riguardanti l’assunzione...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 21065/17; depositata l’11 settembre)

    Lavoro

    previdenza

    Vittime del dovere: stop ad INPS come sostituto d'imposta

    La cessazione del ruolo di sostituto d’imposta da parte dell’INPS sui trattamenti pensionistici a favore delle vittime del dovere e dei loro familiari superstiti è stata comunicata dall'Istituto, attraverso la pubblicazione...

    Civile

    immigrazione

    Tempestività dell’impugnazione del diniego della protezione internazionale

    L’appello contro il provvedimento che abbia rigettato la richiesta di protezione internazionale, nonché contro gli altri provvedimenti in materia di immigrazione, deve essere proposto con atto di citazione, non con ricorso.

    (Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 1, ordinanza n. 21030/17; depositata l’11 settembre)

    Penale

    diffamazione

    L’eventuale erronea interpretazione degli atti tecnici è da considerarsi manifestazione di un errore scusabile

    di Luigi Ciambrone - Avvocato

    La Corte d’Appello di Catanzaro ha l’occasione di analizzare una fattispecie di diffamazione a mezzo stampa, sottolineando come l’eventuale erronea interpretazione di atti tecnici procedimentali di un giudizio penale da parte di...

    (Corte d’Appello di Catanzaro, sez. I Penale, sentenza n. 1079/17; depositata il 4 luglio)

    Lavoro

    previdenza

    Non può pretendere il ricalcolo della pensione col sistema contributivo il lavoratore già in pensione

    di Ilaria Leverone

    Ai sensi dell’art. 1, commi 12 e 13, l. n. 335/1995 le anzianità contributive considerate (sia ai fini dell’applicazione del sistema misto di cui al comma 12 sia ai fini del mantenimento del sistema retributivo di cui al comma...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 21057/17; depositata l’11 settembre)

    Amministrativo

    competenza

    Revoca e sostituzione di componenti il Cda: la competenza è del giudice amministrativo

    di Marilisa Bombi

    Chiamato a decidere dell’impugnazione in merito alla revoca e sostituzione di componenti il Cda può essere soltanto il giudice amministrativo

    (Consiglio di Stato, sez. V, sentenza n. 4248/17; depositata il 7 settembre)

    Seguici su Twitter