POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 19 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 20.03.2017

Penale

impugnazioni

L’eliminazione dell’errore giudiziario nell’ambito della procedura di revisione

Le Sezioni Unite sanciscono che è ammessa, a favore del condannato, la richiesta, ex art. 625-bis c.p.p., per la correzione dell’errore di fatto contenuto nella sentenza con cui la Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile o...

(Corte di Cassazione, sez. Unite Penali, sentenza n. 13199/17; depositata il 17 marzo)

Penale

violenza sessuale

Scorta la vittima nella cantina, dopo averla “adescata”: condannato per violenza sessuale di gruppo

Non serve prender parte alla violenza sessuale, basta che il soggetto ponga in essere una frazione del fatto tipico, perché si configuri il reato di violenza sessuale di gruppo.

(Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 13109/17; depositata il 17 marzo)

Penale

lesioni personali

Anche l’ombrello può essere un’arma

L’uso, anche solo temporaneo e senza giustificato motivo, di uno strumento a fini di offesa alla persona può configurare l’aggravante ex art. 585, comma 2, c.p..

(Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 13071/17; depositata il 17 marzo)

Penale

impugnazioni

Sanzioni sostitutive delle pene detentive: applicabili solo se richiesto nell’atto di appello

Il giudice di secondo grado, nel caso in cui nell’atto di appello non risulti formulata alcuna specifica richiesta, non può applicare le sanzioni sostitutive delle pene detentive brevi.

(Corte di Cassazione, sez. Unite Penali, sentenza n. 12872/17; depositata il 17 marzo)

Lavoro

pensioni

Cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti: prime istruzioni dall’INPS

Diramate le prime istruzioni applicative, a seguito delle modifiche introdotte dalla Legge di Bilancio 2017, in materia di cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti da parte degli iscritti a due o più forme di assicurazione gestite...

Penale

ordinamento penitenziario

Tre metri (quadrati) sopra il cielo

di Fabio Fazio - Avvocato

La pronuncia conferma l’arresto giurisprudenziale formatosi in punto modalità di computo dello spazio minimo individuale ex artt. 3 CEDU e 35-ter ord.pen., a tenore del quale, ai fini dell’accertamento della violazione del...

(Corte di Cassazione, sez. I Penale, sentenza n. 13124/17; depositata il 17 marzo)

Penale

sequestro

Non serve il marchio Vespa, basta l’immagine dello scooter sul souvenir perché vi sia contraffazione

Il reato di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi può configurarsi anche con la sola riproduzione di una figura, a patto che essa «sia idonea ad ingenerare in qualche modo confusione nei...

(Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 13078/17; depositata il 17 marzo)

Penale

furto

Alla cassa automatica del supermercato passa solo gli articoli più economici: è furto aggravato

L’occultamento sulla persona o in borsa di merce esposta nel supermercato allo scopo di rubarla non configura aggravante. Diverso è il caso in cui il soggetto “seleziona” quali prodotti pagare e quali no.

(Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 13041/17; depositata il 17 marzo)

Lavoro

licenziamento

La contestazione disciplinare e il “relativo” concetto di tempestività

Il concetto di tempestività della contestazione disciplinare deve essere inteso in senso relativo, in quanto compatibile con un intervallo necessario per un adeguato accertamento e una precisa valutazione dei fatti.

(Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 6991/17; depositata il 17 marzo)

Amministrativo

circolazione stradale

Accesso limitato alle multe per l'autista negligente

di Stefano Manzelli

Il Comune non è tenuto a fornire all'automobilista sanzionato per divieto di sosta l'elenco degli altri trasgressori e l'accesso indiscriminato ai verbali. Al massimo l'utente può pretendere di conoscere quanti...

(TAR Molise, sez. I, sentenza n. 81/17; depositata il 15 marzo)

Seguici su Twitter