POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 19 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 19.01.2017

    Primo piano

    Penale

    diffamazione

    Quando l’“arringa” dell’avvocato è un pò troppo accesa: il caso dell’immunità giudiziale

    Fino a che punto ed entro quali limiti gli scritti o i discorsi degli avvocati possono contenere dichiarazioni offensive, senza che i difensori incorrano nel reato di diffamazione? 

    (Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 2507/17; depositata il 18 gennaio)

    Penale

    guida in stato d’ebbrezza

    Sui reati di omicidio stradale e di lesioni personali stradali: le circostanze aggravanti

    di Samantha Mendicino - Avvocato

    Le nuove fattispecie aggravate sono applicabili solo al conducente di un veicolo a motore e non anche, per esempio, a chi cagioni la morte oppure le lesioni ad un pedone guidando una bicicletta in stato di ebbrezza.

    (Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 2403/17; depositata il 18 gennaio)

    Penale

    reati tributari

    Spetta all’indagato indicare i beni societari su cui disporre la confisca diretta in luogo della confisca per equivalente

    di Serena Gentile - Avvocato penalista

    Nelle ipotesi di sequestro preventivo finalizzato alla confisca con riferimento ai reati fiscali, il sequestro è legittimo se l’indagato non fornisce prova della concreta esistenza dei beni nella disponibilità della persona...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 2242/17; depositata il 18 gennaio)

    Lavoro

    licenziamento

    In quali termini è sindacabile il recesso del datore di lavoro al termine del periodo di prova del lavoratore?

    Il lavoratore può contestare il recesso del datore di lavoro al termine del periodo di prova, qualora ravvisi che l’esito sia stato erroneamente valutato in modo negativo, ma incombe su di lui l’onere di provare il contrario.

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 1180/17; depositata il 18 gennaio)

    Penale

    PPT - giurisprudenza

    Notifica via PEC: sul difensore grava l’onere di gestire correttamente gli strumenti informatici

    di Annalisa Gasparre - Dottoranda di ricerca

    La notifica a mezzo posta elettronica certificata è pienamente valida ed efficace ai fini del decorso dei termini processuali.

    (Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 2431/17; depositata il 18 gennaio)

    Penale

    notificazioni

    Notificano via PEC all’avvocato sbagliato, l’atto è nullo

    L’omessa notificazione dell’avviso del decreto di citazione a giudizio al difensore di fiducia nominato dall’imputato integra la nullità dell’intero giudizio di appello. Tale omissione lede il diritto...

    (Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 2396/17; depositata il 18 gennaio)

    Lavoro

    lavoro subordinato

    Il danno da stress non può essere generico

    di Ilaria Leverone

    Il danno non patrimoniale è risarcibile solo ove sussista da parte del richiedente l’allegazione degli elementi di fatto dai quali desumere l’esistenza e l’entità del pregiudizio subito: tale onere di allegazione...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 1185/17; depositata il 18 gennaio)

    Amministrativo

    pubblicità ingannevole

    “Quando lo spazzolino non c’è…” la gomma non risolve il problema: la pubblicità è comunque ingannevole

    L’AGCM sanziona una famosa società che accomuna il consumo dei suoi prodotti all’igiene orale e dentale, proponendo uno scenario in cui questi ultimi sarebbero sostituibili completamente ai normali strumenti di pulizia, se non...

    (TAR Lazio, sez. I, sentenza n. 62/17; depositata il 3 gennaio)

    Seguici su Twitter