POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 23 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 02.01.2017

    Primo piano

    Professione

    avvocati stabiliti

    L’abogado deve essere affiancato da un avvocato in ogni singola procedura

    di Alessandro Villa - Avvocato

    L’obbligo di esercitare la professione d’intesa con un avvocato italiano implica che non vi possa essere un affiancamento in via generale a un avvocato abilitato ma tale integrazione di poteri debba essere fornita per ogni singola...

    (Tribunale di Torino, sez. VIII Civile, ordinanza 17 ottobre 2016)

    Famiglia

    diritti dei minori

    Il cognome paterno si aggiunge a quello materno, non lo sostituisce

    di Alice Di Lallo - Avvocato

    L’aggiunta del patronimico al cognome materno fa salva l’esigenza di evidenziare, all’esterno, l’avvenuto riconoscimento della figlia da parte del padre, e il superiore interesse della minore a conservare la propria...

    (Tribunale di Caltanissetta, sez. Civile, sentenza 19 ottobre 2016)

    Penale

    ricettazione

    La sostituzione della pena detentiva breve non salva l’imputato dalla sanzione pecuniaria

    Nel caso in cui l’imputato sia stato condannato ad una pena detentiva breve congiunta a quella pecuniaria, il giudice, fermo restante il potere discrezionale di cui all’art. 58 l. n. 689/1981, deve sostituire la sola pena detentiva,...

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 54715/16; depositata il 23 dicembre)

    Lavoro

    licenziamento

    La “bugia bianca” del lavoratore non giustifica il licenziamento

    La reticente condotta tenuta dal lavoratore nel formulare il questionario relativo alle sue pregresse esperienze lavorative non è determinante per l’assunzione dello stesso, poiché tale condotta non ha leso irrimediabilmente...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 27585/16; depositata il 30 dicembre)

    Famiglia

    collocamento minori

    Affidamento dei figli e scelta del collocatario: sì al gender neutral, no alla maternal preference

    di Giulia Milizia

    L’unico criterio guida per effettuare la scelta del genitore collocatario, ove c’è conflitto tra i coniugi, è il supremo interesse del minore, sancito anche dalla costante prassi della CEDU in materia. Si deve...

    (Tribunale di Milano, sez. IX Civile, decreto 19 ottobre 2016)

    Civile

    compensi professionali

    La mail è ammissibile come prova anche senza firma elettronica qualificata

    Il Tribunale di Milano ha deciso in merito all’opposizione a decreto ingiuntivo emesso per il pagamento di fatture per compensi di contratto di collaborazione in materia di grafica e informatica.

    (Tribunale di Milano, sez. V Civile, sentenza n. 11402/16; depositata il 18 ottobre)

    Penale

    rapporti di lavoro

    “Permessi 104”, la cura del disabile passa anche attraverso il relax dei familiari?

    I “permessi 104” sono finalizzati esclusivamente alla cura del disabile o possono essere sfruttati dal familiare per fare «un minimo di vita sociale» e, di conseguenza, rilassarsi dal gravoso compito di assistenza?

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 54712/16; depositata il 23 dicembre)

    Fisco

    accertamento fiscale

    Costi rilevanti, accertamento legittimo

    di Davide Di Giacomo

    L’accertamento induttivo che rileva “costi esorbitanti” rispetto ai redditi dichiarati dal contribuente è legittimo.

    (Corte di Cassazione, sez. VI Civile – T, ordinanza n. 26078/16; depositata il 16 dicembre)

    Rassegne

    23/04/2021

    RASSEGNA DELLE SEZIONI PENALI DELLA CASSAZIONE

    Giuseppe Luigi Fanuli - Presidente del Tribunale di Pesaro

    22/04/2021

    RASSEGNA DELLE SEZIONI CIVILI DELLA CASSAZIONE

    Francesco Antonio Genovese

    Seguici su Twitter