POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 27 febbraio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 08.11.2016

    Primo piano

    Penale

    notificazioni

    Se l’indagato non vuole sottoscrivere il verbale…

    …ciò non ne comporta né l’inefficacia né la nullità, atteso che il verbale è, per un recente orientamento giurisprudenziale condiviso dalla sez. VI Penale della Cassazione, atto pubblico, il cui...

    (Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 46671/16; depositata il 7 novembre)

    Penale

    notificazioni

    Nessuna notifica ai genitori dell’imputato diventato maggiorenne nelle more del processo

    In tema di notifica del decreto di fissazione dell’udienza d’appello, non vi è obbligo di notifica ai genitori esercente la potestà genitoriale laddove l’imputato, minorenne al momento della commissione del reato,...

    (Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 46597/16; depositata il 7 novembre)

    Lavoro

    licenziamento

    La prossimità alla pensione come criterio di individuazione dei lavoratori in esubero

    di Mario Scofferi - Giglio & Scofferi Studio Legale del Lavoro

    In materia di collocamento in mobilità e di licenziamenti collettivi, ove il criterio di scelta adottato nell’accordo sindacale tra datore di lavoro ed OO.SS. sia unico e riguardi la possibilità di accedere al...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 22543/16; depositata il 7 novembre)

    Fisco

    IRPEF

    Anche l’etera paga le imposte sui redditi (e l’IVA, se l’attività di prostituzione è abituale)

    di Leda Rita Corrado - Avvocato e Giornalista pubblicista, Dottore di ricerca in Scienze Giuridiche presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

    I proventi derivanti dall’attività di meretricio sono soggetti a imposizione fiscale quali redditi diversi ex art. art. 67, comma 1, lett. l), TUIR se l’attività è esercitata “non abitualmente” ovvero,...

    (Corte di Cassazione, sez. Tributaria Civile, sentenza n. 22413/16; depositata il 4 novembre)

    Penale

    sostanze stupefacenti

    Il connotato dell’occasionalità per la sussistenza della lieve entità del fatto

    Il connotato dell’occasionalità non costituisce indice indefettibile di minima offensività della condotta, essendo questa compatibile con la ripetizione nel tempo. D’altro canto, la riconducibilità di reati in...

    (Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 46627/16; depositata il 7 novembre)

    Lavoro

    pubblico impiego

    Docenti non di ruolo parificati a quelli di ruolo, senza esagerare

    di Martina Tonetti - Avvocato

    La clausola 4 dell’Accordo quadro sul rapporto a tempo determinato recepito dalla Direttiva 97/70/CE, di diretta applicazione, impone di riconoscere l’anzianità di servizio maturata al personale del comparto scuola assunto con...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 22558/16; depositata il 7 novembre)

    Lavoro

    cassa integrazione guadagni

    Ammortizzatori sociali, ampliamento della possibilità di deroga

    Il Ministero del Lavoro ha diffuso la circolare applicativa n. 34/2016, del 4 novembre, relativa all’intervento di ampliamento della possibilità di derogare ai criteri di cui agli artt. 2 e 3 del d.m. 1 agosto 2014, n. 83473 fino al...

    Amministrativo

    amministrazioni pubbliche

    Scia, autotutela e tutela del terzo alla luce delle più recenti novità normative

    di Marilisa Bombi

    Il Consiglio di Stato, Sezione VI, fornisce - vista la non chiarezza del complessivo quadro normativo - le prime indicazioni interpretative alla luce della novella agli articoli 19 e 21-nonies introdotta dalla legge Madia. 

    (Consiglio di Stato, sez. VI, sentenza n. 4610/16; depositata il 3 novembre)

    Rassegne

    26/02/2021

    RASSEGNA DELLE SEZIONI PENALI DELLA CASSAZIONE

    Giuseppe Luigi Fanuli - Presidente del Tribunale di Pesaro

    25/02/2021

    RASSEGNA DELLA SEZIONE LAVORO DELLA CASSAZIONE

    Francesca Evangelista

    Seguici su Twitter