POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 28 febbraio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 17.11.2015

    Primo piano

    Penale

    falso in bilancio

    Rilevanza penale degli enunciati valutativi: la Cassazione ci ripensa?

    Il Supremo Collegio ha provveduto a rendere noto, con l’informazione provvisoria n. 13/2015, di essersi pronunciato sulla punibilità del falso valutativo ai sensi dell’art. 2621 c.c., come novellato dall’art. 9 l. n....

    Penale

    misure cautelari

    La retrodatazione opera quando i fatti sono desumibili dagli atti precedenti al rinvio a giudizio

    di Francesca Radesco

    In tema di retrodatazione di una misura cautelare, per l’applicazione dell’art. 267, comma 3, c.p.p. è necessario che i fatti oggetto di ordinanze successive siano connessi in maniera qualificata rispetto ai fatti oggetto della...

    (Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 45537/15; depositata il 16 novembre)

    Penale

    misure cautelari

    Niente legittimazione ad opporsi al rigetto della richiesta di dissequestro per il curatore fallimentare

    Il principio stabilito dal Supremo Collegio in forza del quale il curatore fallimentare non è legittimato a proporre impugnazione contro il provvedimento di sequestro, comporta la mancata legittimazione del medesimo a proporre gravame...

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 45519/15; depositata il 16 novembre)

    Lavoro

    notificazione

    L’INPS contumace riceve le notifiche solo a Roma

    di Mario Scofferi - Giglio & Scofferi Studio Legale del Lavoro

    La notifica personale all’INPS di una sentenza relativa ad un giudizio in cui quest’ultima era rimasta contumace deve essere eseguita, ai sensi dell’art. 292 c.p.c., nella sede centrale dell’istituto in Roma. È...

    (Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, sentenza n. 23372/15; depositata il 16 novembre)

    Fisco

    Studi di settore

    In tema di studi di settore lo scostamento dei ricavi non è legittimo se l’impresa versa in una cronica crisi economica

    di Isabella Buscema - Esperto tributario

      Lo scostamento dei ricavi accertati inferiore al 21% rispetto allo studio di settore, non costituisce grave incongruenza, maggiormente se l'impresa versa in una persistente crisi economica. Uno scostamento non rilevante tra i...

    (Corte di Cassazione, sez. VI Civile – T, ordinanza n. 22946; depositata il 13 novembre)

    Penale

    inosservanza dei provvedimenti dell’autorità

    Non ottempera all’ordine di presentarsi alla stazione dei Carabinieri: contravvenzione non integrata

    L’inottemperanza alla convocazione presso la stazione dei Carabinieri per la restituzione del bene dissequestrato non integra la previsione della norma incriminatrice dell’inosservanza di provvedimento legalmente dato...

    (Corte di Cassazione, sez. I Penale, sentenza n. 45543/15; depositata il 16 novembre)

    Penale

    sospensione termini

    Quale conseguenza sui termini di custodia dall’adesione del difensore all’astensione indetta dalla propria categoria?

    di Enrico Fontana - Avvocato penalista

    La condotta del difensore di non intervenire alla udienza in forza della adesione alla proclamata astensione dalle udienze non integra un impedimento a comparire in quanto non imposta da eventi o cause esterne, ma frutto della libera...

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 45525/15; depositata il 16 novembre)

    Penale

    estorsione

    “Paga o ci saranno conseguenze anche da parte del ‘siciliano’ ”: è estorsione, non truffa aggravata

    di Annalisa Gasparre

    Sussiste il reato di estorsione nella condotta di chi prospetta alla persona offesa un male come certo e realizzabile anche per mano di altri, sebbene non noti, se la vittima è posta nell’alternativa secca tra subire il male...

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 45504/15; depositata il 16 novembre)

    Lavoro

    previdenza e assistenza obbligatoria

    L'eccezione al principio di totalizzazione dei contributi previdenziali nella legislazione comunitaria

    di Ilaria Leverone

    In forza del principio di parità di trattamento vigente all'interno dell'Unione europea, ciascun Stato membro è obbligato ad applicare ai lavoratori degli altri Stati membri la stessa tutela previdenziale prevista per i...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 23366/15; depositata il 16 novembre)

    Amministrativo

    protezione

    Revoca delle misure di protezione ai testimoni di giustizia

    di Marilisa Bombi

      Lo Stato non può abbandonare a se stesso chi ha inteso porsi nel segno della legalità e consentire, in questo modo, l’arresto e la condanna di soggetti appartenenti a consorterie mafiose.

    (Consiglio di Stato, sez. III, sentenza n. 5200/15; depositata il 13 novembre)

    Rassegne

    26/02/2021

    RASSEGNA DELLE SEZIONI PENALI DELLA CASSAZIONE

    Giuseppe Luigi Fanuli - Presidente del Tribunale di Pesaro

    25/02/2021

    RASSEGNA DELLA SEZIONE LAVORO DELLA CASSAZIONE

    Francesca Evangelista

    Seguici su Twitter