POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 19 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 15.04.2014

    Primo piano

    Penale

    Condominio

    Molteplici prove ma solo una decisiva: ammanco minimo, appropriazione indebita inesistente

    L’amministratore di condominio non è condannabile per appropriazione indebita se i presunti ammanchi sono di entità trascurabile e riguardano voci contestate.

    (Corte di Cassazione, sez. II penale, sentenza n. 16209/14; depositata il 14 aprile)

    Penale

    sesso con minori

    Il cliente non induce alla prostituzione minorile

    di Alessio Ubaldi

    La condotta di promessa o dazione di denaro o altra utilità attraverso cui si convinca un minore ad intrattenere rapporti sessuali esclusivamente con il soggetto agente, non integra il reato di induzione alla prostituzione minorile,...

    (Corte di Cassazione, sez. Unite Penali, sentenza n. 16207/14; depositata il 14 aprile)

    Penale

    circostanze attenuanti

    Spaccio di droga: la motivazione del giudice deve essere convincente

      Nei casi di patteggiamento, sebbene l’onere motivazionale del giudice è soggetto ad un significativo alleggerimento, è comunque compito dell’organo giudicante verificare - oltre che la corretta qualificazione...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 16192/14; depositata il 14 aprile)

    Lavoro

    Lavori socialmente utili

    Compenso per le ore in più, il CCNL come le tavole della legge

    In caso di lavoro socialmente utile, rimane in vigore la regola per cui le ore eccedenti, rispetto alle prime 20 settimanali, le quali sono a carico dell’INPS, vengano compensate con onere a carico del soggetto utilizzatore, mediante un...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 8643/14; depositata il 14 aprile)

    Lavoro

    benefici normativi e contributivi

    DURC interno, il primo preavviso slitta al 15 maggio

    L’INPS, con messaggio n. 4069/2014, informa che il primo «preavviso di DURC interno negativo» verrà inviato il 15 maggio. Saranno interessate le sole aziende per le quali siano riscontrate delle irregolarità...

    Penale

    reformatio in peius

    Reato continuato nuovamente sotto la lente delle Sezioni Unite: il divieto di reformatio in peius riguarda la pena finale o tutti gli elementi del calcolo?

    Una raffinata precisazione di un proprio precedente a S.U.

    di Annalisa Gasparre

    Il giudice di rinvio – che abbia individuato la violazione più grave in conformità a quanto stabilito dalla sentenza di annullamento della Cassazione pronunciata su ricorso del solo imputato – non viola il divieto di...

    (Corte di Cassazione, sez. Unite Penali, sentenza n. 16208/14; depositata il 14 aprile)

    Penale

    pene accessorie penali

    La perdita dell'elettorato e l'incandidabilità sono pene accessorie cumulabili

    di Giulio Perrotta - Giurista specializzato in Professioni Legali e Notarili, assistente amministrativo, autore di testi giuridici

    In tema di applicazione delle pene accessorie, la sanzione prevista nell'art. 28, comma 2, prima parte, c.p. (perdita dell'elettorato attivo e passivo) e quella dell'art. 15, comma 2, Legge Severino (incandidabilità a seguito...

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 16206/14; depositata il 14 aprile)

    Penale

    omesso versamento

    Il sequestro preventivo sul profitto dei reati fiscali vale anche prima del 2012

    di Federico Gavioli - Dottore commercialista, revisore legale dei conti e giornalista pubblicista

    Il sequestro preventivo  del profitto del reato è da  considerarsi legittimo anche per i fatti succeduti prima  del 2012 data che segna la “stretta” introdotta dalla Legge Severino.

    (Corte di Cassazione, sez. III Penale, sentenza n. 16187/14; depositata il 14 aprile)

    Lavoro

    tutela dei minori

    No al certificato anti-pedofilia per il lavoro domestico

    La certificazione del casellario giudiziale, dal quale risulti l'assenza di condanne del datore per reati connessi ad abuso e sfruttamento di minori, non servirà per il lavoro domestico, il volontariato e le attività senza...

    Amministrativo

    autenticazione firma

    E' tempo di elezioni, di candidature e di sottoscrizioni…

    di Marilisa Bombi

      E' irrilevante il fatto che l'autenticazione della firma di accettazione della candidatura alla carica di consigliere sia stata effettuata 5 giorni dopo l'apposizione della firma. 

    (Consiglio di Stato, sez. V, sentenza n. 1542/14; depositata il 31 marzo)

    Seguici su Twitter