POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 19 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 22.10.2013

    Primo piano

    Penale

    Provvedimento abnorme

    Avviso di conclusione indagini notificato tramite invio di fax al difensore: dichiararne la nullità non è “eccentrico”

    Per la sussistenza dell’abnormità, non importa e non basta che il potere di adottare un provvedimento, esistente, sia solo stato male esercitato, giacché in tal caso esso sfocia in un atto illegittimo ma non abnorme.

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 43115/13; depositata il 21 ottobre)

    Penale

    Riti alternativi

    La scelta del giudizio abbreviato «lava via» le nullità già eccepibili dall’imputato

    di Francesco, G. Capitani - Avvocato

    Ma la Cassazione pare ondivaga, in altre recentissime pronunce all’abbreviato non veniva concesso alcun valore sanante delle nullità già maturate.

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 43103/13; depositata il 21 ottobre)

    Lavoro

    licenziamento

    Stabilimenti aziendali sottoposti a sequestro preventivo, niente stipendio se l’attività è bloccata

    Tutte le volte che l'imprenditore è privato della opportunità di utilizzare la prestazione della controparte a seguito della perdita della disponibilità della struttura aziendale, si realizza una sospensione...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 23783/13; depositata il 21 ottobre)

    Lavoro

    Crediti verso la PA

    DURC anche se ci sono irregolarità contributive

    Con la circolare n. 40 del 21 ottobre 2013, il Ministero del Lavoro analizza la disciplina per cui è possibile rilasciare il DURC in presenza di una certificazione che attesti la sussistenza e l’importo di crediti certi, liquidi ed...

    Penale

    ricettazione

    Commercio di prodotti contraffatti: reato presupposto della ricettazione

    di Annalisa Gasparre

    La ricettazione incrimina la ricezione di cose provenienti da reato (l’azione è istantanea), mentre l’art. 474 c.p. punisce la detenzione e la messa in circolazione di beni contraffatti, ignorando il momento acquisitivo e ha...

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 43105/13; depositata il 21 ottobre)

    Lavoro

    Licenziamento legittimo

    Lavoratrice svolge attività fuori sede senza essere autorizzata a farlo: vincolo fiduciario rotto

    La massima sanzione - per la lavoratrice che attesta con timbrature lo svolgimento di straordinario in sedi diverse da quella ove svolge la propria attività lavorativa senza essere autorizzata a farlo – è adeguata in...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 23784/13; depositata il 21 ottobre)

    Lavoro

    tutela condizioni di lavoro

    Messo notificatore rifiuta di attestare il falso: l’onestà del lavoratore deve essere protetta

    È responsabile, per violazione dell’art. 2087 c.c., il datore che non dimostri di aver fatto tutto il possibile per impedire diffusi e ripetuti comportamenti illegittimi da parte dei suoi dipendenti e per evitare condotte censurabili...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 23772/13; depositata il 21 ottobre)

    Amministrativo

    sospensione licenze

    Discrezionalità sì, ma motivata per la sospensione delle licenze di pubblica sicurezza

    di Marilisa Bombi

    Sarà anche vero che il questore nel ritenere che in presenza di denuncia della guardia giurata per gravi reati, quali la truffa e il falso, compete all’Amministrazione valutare se sussistono ancora i requisiti di cui all’art....

    (Consiglio di Stato, sez. III, sentenza n. 4983/13; depositata l’11 ottobre)

    Seguici su Twitter