POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 19 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Sezione archivio del 08.10.2013

    Primo piano

    Penale

    omicidio colposo

    Infermieri assolti, fatale è stato lo scatto improvviso del paziente

    Il gesto autolesionista del paziente era del tutto imprevedibile e, comunque, gli infermieri hanno fatto il possibile per evitare la caduta.

    (Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 41426/13; depositata il 7 ottobre)

    Penale

    lesioni colpose

    L’auto precipita dal parapetto, ma l’evento non è prevedibile: nessuna responsabilità degli esecutori dei lavori

    L’incidente si è verificato per un’azzardata e disattenta manovra del ricorrente, quindi è esclusa la responsabilità degli imputati, vista l’assenza di colpa per difetto del requisito della...

    (Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 41381/13; depositata il 7 ottobre)

    Penale

    omissione di soccorso stradale

    Investe e uccide un anziano che attraversa la strada, e poi non si ferma a soccorrerlo: duplice reato

    di Annalisa Gasparre

    Perché possa configurarsi il reato di omissione di soccorso stradale le modalità del sinistro devono poter fare sorgere il dubbio che vi sia un danno effettivo alla persona e tale danno deve essere percepibile dall’utente...

    (Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 41375/13; depositata il 7 ottobre)

    Penale

    appropriazione indebita

    Assegni non versati al lavoratore? Datore assolto perché il denaro è sempre rimasto nel suo patrimonio

    Il datore di lavoro che non versa l’indennità di malattia e gli assegni familiari falsamente riportati in busta paga non commette il reato di appropriazione indebita.

    (Corte di Cassazione, sez. II Penale, sentenza n. 41162/13; depositata il 7 ottobre)

    Fisco

    Accertamento

    Rettifica inevitabile se le scritture contabili contengono difformità abnormi

    Non ci si può appellare alla mancanza di elementi forniti dei requisiti di gravità, precisione e concordanza laddove le scritture siano talmente irregolari da privare di attendibilità la documentazione contabile. 

    (Corte di Cassazione, sez. Tributaria, sentenza n. 22702/13;depositata il 4 ottobre)

    Penale

    responsabilità medica

    La modifica dell’imputazione dopo le repliche è valida se il GUP non dichiara formalmente chiusa la discussione

    di Andrea J. Dicandia

    Incorre in errore il Giudice dell’udienza preliminare il quale asserisca che la discussione va considerata chiusa subito dopo l’esercizio del diritto di replica in quanto esisterebbe continuità tra il predetto esercizio e la...

    (Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 41409/13; depositata il 7 ottobre)

    Penale

    infortuni sul lavoro

    Lavoratore incauto, ma il datore è responsabile se la condotta è riconducibile all’area di rischio

    In materia di infortuni sul lavoro, la condotta incauta del lavoratore infortunato non assurge a causa sopravvenuta da sola sufficiente a produrre l’evento quando sia comunque riconducibile all’area di rischio propria della...

    (Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 41380/13; depositata il 7 ottobre)

    Penale

    Intercettazioni telefoniche

    Sempre pieno il diritto della difesa alla copia dei files originali, in ogni fase processuale

    di Francesco, G. Capitani - Avvocato

    I c.d. brogliacci non possono mai surrogare le trascrizioni originali. Il diritto alla estrazione è insopprimibile, anche nel caso di una difesa in precedenza colpevolmente inerte. E la richiesta dell’abbreviato non possiede effetti...

    (Corte di Cassazione, sez. VI Penale, sentenza n. 41362/13; depositata il 7 ottobre)

    Lavoro

    Dipendenti pubblici

    Il dirigente ha 40 anni di contributi? La P.A. non può risolvere discrezionalmente il rapporto di lavoro

    di Giuseppe Marino - Avvocato e Dottore di ricerca in Giustizia costituzionale

    È una facoltà dell’Amministrazione accogliere la domanda di trattenimento in servizio del dipendente in possesso dell’anzianità contributiva massima: tuttavia, i trattenimenti in servizio già autorizzati ed...

    (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza n. 22790/13; depositata il 7 ottobre)

    Amministrativo

    lavoro pubblico

    Rivendica più soldi per aver svolto mansioni superiori: il medico ha ragione

    di Marilisa Bombi

    Il medico rivendica il trattamento retributivo proprio dell’aiuto corresponsabile ospedaliero o del I livello dirigenziale fascia A, assumendo di aver svolto, quale assistente medico di radiologia, le relative funzioni. Il Consiglio di...

    (Consiglio di Stato, sez. III, sentenza n. 4710/13; depositata il 24 settembre)

    Seguici su Twitter