POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 09 dicembre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

30 giugno 2014: tra timore e fiducia il sogno del Processo Civile Telematico si realizza

12 Giugno 2014

Cliens Redigo: file e documenti organizzati e facilmente accessibili – a cura di Giuffré Informatica

Cliens Redigo consente una gestione avanzata, ma allo stesso tempo semplificata, di tutti gli atti e documenti collegati ad un singola pratica.
È possibile associare documenti ad una pratica. I nuovi documenti possono essere associati ad una pratica direttamente dall’area dedicata nello scenario. Cliccando sulla voce “nuovo documento” il programma innanzi tutto richiede all’utente di indicare il numero del fascicolo nel quale inserire il documento. Dopo aver specificato la tipologia del documento fra una serie di voci proposte dal sistema o inserendo una descrizione libera, è possibile scegliere se redigere un nuovo documento (nel caso dell’atto processuale) o incorporare un documento esistente o acquisirne direttamente uno tramite lo scanner (per quanto riguarda la documentazione allegata). Infine dovrà eventualmente essere specificato il percorso del file, se già memorizzato sulla propria postazione.
3 modi per ricercare il file. Una volta che il documento è associato alla singola pratica, è facilmente recuperabile durante la procedura di deposito telematico: durante la quarta fase della creazione della busta telematica è possibile inserire negli appositi riquadri sia l’atto principale sia i documenti allegati. In entrambi i casi Cliens Redigo consente di recuperare il file:
1.       ricercandolo nell’archivio generale documenti;
2.       allegando un documento esterno a Cliens;
3.       creando direttamente un nuovo documento.
Il software è estremamente versatile in quanto non costringe l’utente ad inserire preventivamente il documento nella pratica di Cliens, anche se ovviamente in tal modo è più semplice reperire il documento. Peraltro, se al momento dell’inserimento dell’atto principale viene selezionato un documento in formato Word, Cliens Redigo lo trasforma automaticamente durante l’importazione nel formato PDF “testuale” previsto dalle specifiche tecniche.
Tutti i file sotto controllo. In questo modo Cliens consente all’utente di tenere sotto controllo e di gestire in maniera efficiente tutti i file che devono essere inseriti nella busta telematica: funzione particolarmente importante in quanto un errore nell’inserimento di un documento o addirittura dello stesso atto principale potrebbe avere conseguenze molto gravi sul piano processuale.


< pagina precedente pagina successiva >